Zeman e Ranieri?

Dopo le indiscrezioni trapelate nella giornata di ieri sul possibile arrivo di Ranieri al Genoa, arrivano oggi le prime smentite ancora da nostri contatti: il tecnico ex-Leicester sarebbe a Genova solo per un breve periodo di villeggiatura. Smentita seccamente anche la voce-Zeman.

Attendiamo a questo punto la partita con il Napoli, cerchiamo di concentrarci sul calcio giocato e poi staremo a vedere.

Possiamo dire che in casa Genoa una certezza è rappresentata dal grandissimo Direttore Generale, Giorgio Perinetti: artefice di una cavalcata da condottiero l’anno passato, stratega d’eccezione per il Genoa di quest’anno.

Una carriera da esperto

Da Ottobre 2017, Giorgio Perinetti è il nuovo Direttore Generale del Genoa.

Da poco ha compiuto un anno al comando dello Staff dirigenziale, portando nelle schiere del Grifone diversi ottimi giocatori per affrontare al meglio la massima serie del nostro campionato: si sente pronto a scrivere insieme a tutto lo staff un futuro ancora tutto da vedere.

La sua carriera inizia a soli 21 anni: parte dalla Roma nel 1972, diventando in breve tempo Direttore Sportivo.

Attraversa tutta l’Italia, fermandosi a Napoli, diverse volte a Palermo, tornando a Roma e poi al nord: prima alla Juventus, poi per un mese a Como.

Si sposta di nuovo a Napoli nel 2002: a soli 51 anni Giorgio Perinetti ha già collezionato diversi successi e un oceano di esperienza nella gestione dei diversi settori delle squadre di calcio: Consigliere d’Amministrazione, Vice Presidente Esecutivo, Direttore Generale Area Tecnica, Direttore Sportivo, Responsabile Settore Giovanile, Collaboratore Management prima squadra.

Dopo tre anni a Siena in serie A dal 2004 al 2007 e quindi al Bari, dove centra una promozione dal campionato cadetto, fa nuovamente ritorno a Siena nel 2010.

Infine torna a Palermo nel 2012, richiesto con forza da Zamparini, per rimanerci per due anni (non consecutivi: breve interruzione nel 2013, ma tutto risolto pochi mesi dopo).

Dopo un rapido incarico al Venezia, approda finalmente nel 2017 a Genova, sponda rossoblù.

Strategie di gestione

Quello che traspare, leggendo tra le righe di una passione che dura da più di sessant’anni, è la dedizione e l’integrità di un uomo che ha dedicato tutta la sua vita al calcio.

Una persona che non accetta compromessi, che lotta per il successo e vuole ottenerlo, spingendo sull’acceleratore. Anche a costo di cambiare auto, per rimanere nella metafora.

Quando ascolti Giorgio Perinetti pensi “lui sa esattamente cosa succederà dopo”: l’occhio è vigile e mai fermo, come se vedesse cose che noi della redazione di ForzaGenoa.com possiamo solo immaginarci (semicit.). Qualche volta ci piace interpretarlo, come nelle ultime dichiarazioni: “contro il Napoli occorrerà una prestazione di valore“.

Come a dire che se Ivan Juric non dovesse far girare la squadra come si vuole, sicuramente qualcosa dovrà cambiare.

Staremo come sempre vigili, certi che il Grifo possa ambire già quest’anno a traguardi importanti.

 

 

Credits Photo: Genoa CFC – Tanopress