Primo tempo

Prima occasione all’11’ per il Genoa, che si rende pericoloso in area con un paio di incursioni: conclusioni facili parate senza problemi.

Genoa che riprende dal 3-5-2, con Zukanovic in mezzo che rivede il campo in una partita ufficiale dopo il lungo digiuno dell’era Juric.

Al 17′ GOAL DI PIATEK

Su tiro potente e centrale di destro di Hiljemark, non trattiene Olsen: è Piatek a spingerla definitivamente oltre la linea, arrivando come un falco sulla sfera.

Roma-Genoa 0-1

Roma sorpresa dalla velocità dei Grifoni, che tengono benissimo il campo.

La Roma colleziona qualche corner ma è il Genoa a rendersi pericoloso con veloci scorribande sulle fasce.

Al 23′ colpo di testa di Fazio, che Radu intercetta bene: ancora Fazio poco dopo spedisce di poco a lato della porta del Genoa.

Azione sulla destra con palla indietro per Bessa: gran tiro, di poco alto, al 30′.

Infine Fazio pareggia al 32′ con un tiro secco di destro che Radu non riesce a intercettare, complice una deviazione maldestra.

Roma-Genoa 1-1

33′: su corner di nuovo vantaggio Genoa: tiro di piatto destro preciso di Hiljemark, che infila la porta giallorossa!

Tocco di testa di Sandro dal calcio d’angolo, che prolunga la direzione della palla: la sfera passa tutta l’area fino ad arrivare sui piedoni di Hiljemark, che la mette.

Roma-Genoa 1-2

Al 36′ tiro alto da lontano di Under.

Lazovic imprendibile procura alcune belle azioni d’attacco che allentano la pressione della Roma, protesa in avanti alla ricerca del pari.

Ci riesce con Kluivert al 45′, dopo una galoppata sulla sinistra chiude con un tiro a incrociare sulla destra.

Roma-Genoa 2-2.

Si va negli spogliatoi.

Secondo Tempo

Primo minuto e Under si mangia un goal fatto, tirando alto di destro con Radu battuto.

Al 49′ segna il Genoa.

Lazovic la mette di destro: momenti di attesa per il consulto VAR, anche se le posizioni dei giocatori sembrerebbero buone.

Annullato per sospetto fuorigioco di Piatek su azione precedente. Siamo senza parole, il goal era regolarissimo.

Mai vista una cosa del genere.

Eventualmente andava fischiato prima il fuorigioco, ma annullare un goal per un piede fuorilinea tre minuti prima è incredibile.

Al 59′ Goal della Roma, Cristante segna con un tiro di destro potente a difesa aperta.

Roma-Genoa 3-2

Il Genoa spinge per recuperare lo svantaggio, guidato dall’instancabile Lazovic.

Costruisce azioni frenetiche nella smania di pareggiare, ma senza fortuna.

Intanto su un ribaltamento di fronte Kolarov al 68′ la spara alta.

Subito dopo entra Pandev per Romulo, abbastanza impalpabile oggi. Prandelli vuole il pareggio.

Ma il Genoa è in calo: i giocatori sembrano crederci meno dopo la doppia batosta del gol annullato-gol subito.

Fatto sta che con questo splendido modulo continuiamo a incassare goal a ritmi spaventosi.

Al 77′ si libera Piatek che si gira e tira di destro, centralmente: para Olsen.

All’84’ incursione della Roma, con tiro deviato da Radu e poi spedito sul palo da Cristante. Brividi.

All’87’ Piatek fugge via in contropiede ma giunto nei pressi di Olsen conclude male, passando la palla al portiere della Roma.

Pandev dopo venti minuti non ha ancora toccato la palla.

Ancora tiro di Piatek al 89′, murato in parte dalla difesa: arriva come un sospiro nelle braccia di Olsen.

Pandev tocca la palla del 3-3 allo scadere, ma la spedisce alta di un chilometro.

Peccato.

Ultime azioni per il Genoa, che conclude davanti all’arrembaggio. Lazovic mostruoso, manda palloni in area senza soluzione di continuità.

Ultima azione per noi, con Hiljemark che crossa in mezzo e Pandev che non la prende di testa forse perché spinto da dietro.

L’arbitro sorvola sull’episodio.

Molto bene.

Vince la Roma, immeritatamente.

Continua la striscia negativa del Genoa, sfortunatamente e grazie alla simpatia della terna arbitrale.