Sfida difficile

Il Genoa gioca in casa, contro una Juve carica a mille dopo l’ottima impresa in Champions League.

Il Grifone arriva demoralizzato dopo la gara col Parma, cerca almeno un punto per poter muovere la classifica: ricordando l’andata si spera possa riuscire una nuova impresa.

GENOA (4-4-2): Radu; Pereira, Romero, Zukanovic, Criscito; Lazovic, Lerager, Radovanovic, Rolon; Sanabria, Kouamé.

Primo tempo

Dopo qualche minuto ammonito Romero: la partita diventa subito difficile.

Al 15′ tiro secco di Sanabria imbeccato al centro da Kouamè: para alla grande l’ex Perin.

17′ destro a giro, largo, di Lazovic.

Il Genoa sembra veloce e compatto, Prandelli ha preparato molto bene la partita.

Per contro la Juventus sembra distratta e stanca: molto errori tecnici da parte dei giocatori bianconeri.

Al 21′ ci prova Dybala, ma il tiro rimpallato è facile preda di Radu.

Al 30′ dopo un tiro parato da Perin c’è calcio di rigore per il tocco involontario di Cancelo con il braccio.

Dopo il controllo del VAR la decisione dell’arbitro Di Bello è ribaltata, per un tocco precedente di mano di Kouamè.

35′ deviazione di testa di Sanabria su cross di Criscito, fuori di poco.

Il Genoa c’è, gioca bene ed è in partita: fino ad ora (come sempre) prestazione pazzesca di Criscito sulla sinistra.

40′: tuffo di Madzukic in area, rischia la simulazione.

La Juventus va in pressione dopo l’episodio del rigore, quasi sia stata scossa: resiste bene la difesa del Genoa, che rimpalla tutte le azioni con grande coraggio e riparte .

Al 43′, dopo un’azione di contropiede velocissima, Rolon, liberissimo, tira alto. Peccato, occasione succulenta per chiudere il primo tempo in vantaggio.

Conforta molto il ritorno su buoni ritmi di Chris Kouamè: il Genoa ha bisogno della sua velocità.

Secondo tempo

Mandzukic tenta un nuovo tuffo al 50′ in area, ma l’arbitro non abbocca.

56′ gol di Dybala, solo in mezzo all’area centra la porta: Radu è sulla traiettoria ma Criscito la devia in porta: il VAR annulla per fuorigioco!

62′: entra Pandev per Sanabria.

Subito dopo Pandev tira centralmente, Perin para a terra.

Al 70′ entra Sturaro per Lazovic.

Al 72′ GOAL DI STURARO! Tiro a giro su assist di Pandev, che si insacca nell’angolo a destra!

Genoa 1 Juventus 0.

Al 75′ entra Veloso, ultimo cambio di Prandelli, che finora li ha azzeccati tutti. Sacrificato Radovanovic.

78′ regalo al limite dell’area per Kouamè, che però calcia molto male. Occasione sprecata per raddoppiare.

Ancora Kouamè un minuto dopo si libera sulla destra e crossa in mezzo: palla intercettata da Perin.

81′ CONTROPIEDE DI KOUAMÈ E GOAL FAVOLOSO DI PANDEV!!!

Genoa 2 Juventus 0

Favoloso Kouamè, che ha trovato di nuovo la sua velocità al servizio della squadra.

Si avvicina la prima sconfitta in campionato per la Juventus, che è apparsa scarica e poco motivata per il campionato.

85′: Criscito mostra chi comanda, stoppando un azione pericolosa della Juve e ripartendo fino al limite dell’area, provocando il fallo di Emre Can.

Il Genoa termina la partita tra gli “olè” del pubblico, con Marassi in delirio per una prestazione pazzesca dei ragazzi.

Troppi gli errori della Juve, che è arrivata con energie al minimo a questa partita e ha trovato un Genoa inaspettato, davvero grintoso e convinto.

Sempre ForzaGenoa, oggi più che mai!