LA PARTITA

Diciannovesima giornata di Campionato il Grifone trova la Fiorentina, Prandelli il suo passato.

Il Genoa deve allontanarsi dalla zona calda, nessun allarmismo perchè i punti di vantaggio sul Bologna sono sei e la classifica davanti è corta, ma è importante anche per trovare quella famosa continuità di risultati di cui abbiamo parlato nei precedenti articoli. La sconfitta di Cagliari ci ha decisamente ridimensionati. Occorre riprendere il percorso intravisto con l’Atalanta.

I tre punti sarebbero importantissimi intanto perchè giochiamo al Tempio davanti ai nostri tifosi e poi ci permetterebbero di “viverci” la sosta di Campionato con maggiore serenità. Prandelli nei giorni di pausa potrebbe così lavorare con più tranquillità e continuare a plasmare la squadra secondo il suo credo calcistico.

Infine, aggiungo io, non è certamente questa la posizione di classifica che appartiene al Vecchio Balordo: raggiungere la parte sinistra è il minimo sindacabile per una Società gloriosa come la nostra.

DIFESA

Difesa confermatissima: in settimana Prandelli ha parlato dell’irruenza di Romero spesso a rischio espulsione e capace di rimediare due cartellini gialli nelle ultime due partite nei primi trenta secondi di gioco, ma lo ha anche difeso sostenendo che diventerà un gran giocatore (se continuerà a lavorare per limare i propri difetti).

Criscito ha recuperato il colpo all’anca ricevuto nella partita con il Cagliari dunque ci sarà, Biraschi presente.

In porta Radu.

CENTROCAMPO

Prandelli, come uomo davanti alla difesa, continua ad alternare Sandro e Veloso, ma con scarsi risultati visto che solitamente vengono sostituiti dal Mister dopo i primi quarantacinque minuti di gioco.

Probabile che toccherà a Veloso avendo Sandro giocato solo tre giorni fa con il Cagliari e non avendo dimostrato una grande forma fisica.

Al suo fianco, certi del posto, Hiljemark e Bessa con Lazovic a sinistra ed il rientrante Romulo sulla destra.

ATTACCO

Assente solo Pandev.

In attacco si ricostituirà la coppia d’oro formata dal pistolero Piatek e Kouamè, tenuto a riposo per la partita con il Cagliari.

Pronto a subentrare a partita in corso, se fosse necessario, lo scalpitante Favilli.

PROBABILE FORMAZIONE (3-5-2)

Radu

Biraschi Romero Criscito

Romulo Hiljemark Veloso Bessa Lazovic

Piatek Kouamè

 

Credit Photo by Genoa Cfc Tanopress