Finalmente è finito il calciomercato! Ci stressa non poco noi tifosi rossoblù e come da tradizione solito tourbillon di giocatori che vanno e vengono. Adesso conta solo il campo.

COME ESCE IL GENOA DA CALCIOMERCATO?

E’ molto grave la perdita di Piatek, non nascondiamocelo. Personalmente sono sempre contrario alla cessione di giocatori di questo calibro a gennaio, a maggior ragione nella situazione di classifica in cui ci troviamo.

Bisogna andare avanti. E’ arrivato Sanabria, subito in goal all’esordio, giocatore che lascia ben sperare. E’ stato stravolto il centrocampo (e ce n’era bisogno!): sono arrivati diversi giocatori, Sturaro a parte, già pronti per scendere in campo. Radovanovic ha esperienza, conosce bene la Serie A e potrà essere immediatamente impiegato, gli altri avranno bisogno di un periodo di ambientamento. In difesa il cambiamento più eclatante è stato il passaggio dalla difesa a 3 a quella a 4, uico innesto Pezzella, recuperato Zukanovic ai margini della squadra con i precedenti allenatori ed in procinto di trasferirsi salvo poi rimanere (e diventare titolare) con l’arrivo di Prandelli in panchina.

QUALE SARA’ LA PROBABILE FORMAZIONE?

Domenica ore 15 Genoa Sassuolo. In porta sarà confermato Radu autore di due splendide parate nel primo tempo con l’Empoli, ma anche di un goffo intervento sul goal subito.

Difesa confermata con Criscito e Biraschi sulle fasce, centrali Romero e Zukanovic.

Il rebus di centrocampo: Bessa e Lazovic in questo momento sono inamovibili e giocheranno sicuramente, dovrebbe esordire Radovanovic che, come scritto sopra, non ha certo bisogno di ambientarsi. Veloso in mezzo.

In attacco Sanabria si è presentato nel migliore dei modi e dovrebbe essere della partita a fianco di Kouamè.

Dopo la partita di Empoli una conferma sarebbe importantissima, anche per staccarsi ulteriormente dal fondo della classifica. Obbiettivo raggiungere i 40 punti il prima possibile.

Forza Genoa, i tifosi sono con te.

 

Credits by Tanopress Genoa Cfc