Un Grifone stanco Il giorno dopo Cagliari-Genoa ci svegliamo con una sola certezza. Trentacinque goal incassati nel girone d’andata, e non è ancora finita. Ne avevo già parlato prima di Natale, quando chiedevo a Juric (e a Prandelli in un secondo momento) di provare a tessere una difesa a quattro: non mi sembrava così impossibile, ma 

Continua a leggere..

Primo tempo Prima occasione all’11’ per il Genoa, che si rende pericoloso in area con un paio di incursioni: conclusioni facili parate senza problemi. Genoa che riprende dal 3-5-2, con Zukanovic in mezzo che rivede il campo in una partita ufficiale dopo il lungo digiuno dell’era Juric. Al 17′ GOAL DI PIATEK Su tiro potente 

Continua a leggere..

Arbitraggio scandaloso Diciamolo subito: L’ arbitraggio del Sign. Pasqua è stato ampiamente insufficiente. L’espulsione di Criscito al dodicesimo minuto del primo tempo è stata alquanto discutibile, come minimo ha falsato la partita. Cesare Prandelli, sulla panchina del Genoa solo da tre giorni, non ha avuto il tempo di dare un’impronta tattica alla squadra. I giocatori 

Continua a leggere..

A Villa Rostan con Perinetti Cesare Prandelli è arrivato questa mattina a Villa Rostan, pronto per la firma del contratto che lo legherà al Genoa per le prossime partite. Si è detto affascinato dal Ferraris, pronto ad un lavoro importante ma con la sicurezza di poter raggiungere gli obbiettivi prefissati. Ha chiesto l’aiuto di tutti 

Continua a leggere..

Le ultime indiscrezioni Secondo gli amici di genova3000.it, Claudio Ranieri avrebbe già preso casa a Genova, nei pressi del Centro Sportivo Gianluca Signorini. Notizia confermata da una nostra fonte, che lo avrebbe avvistato proprio nello stesso quartiere di Genova. Il tecnico che fece sognare e impazzire di gioia i tifosi del Leicester, vincitore del campionato 

Continua a leggere..

Parabola discendente Incredibile ma vero, sono bastate poche gare per rendere la posizione del tecnico Croato già pericolante. I tifosi hanno già vissuto questi momenti, ma sembrava che questa volta la squadra avesse trovato convinzione e compattezza. Un gioco degno di questo nome ancora lo dovevamo vedere, però si stava via via formando, come un 

Continua a leggere..