Poco da dire sulla prestazione del Grifone a Verona col Chievo: squadra dal ritmo compassato, pochissime occasioni da entrambe le parti, gioco che latita, uno zero a zero molto sonnolento. Tanti hanno definito la partita una noia totale: vero, ma andiamo ad analizzare altri aspetti di questa giornata. STATISTICHE E CLASSIFICA Dietro, Frosinone Empoli e 

Continua a leggere..

Si torna in campo dopo una striscia di risultati positivi, ultimo dei quali la pazzesca vittoria al 94′ sulla Lazio. La formazione, il solido 4-3-1-2 di Prandelli, è la seguente: GENOA (4-3-1-2): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic, Rolon; Bessa; Sanabria, Kouame. Con Bessa appena dietro le punte, Prandelli cerca di inquadrare un fantasista che possa 

Continua a leggere..

Genio Prandelli Genoa-Lazio si preannuncia una partita molto accesa, con i biancocelesti alla ricerca del riscatto (dopo la sconfitta di coppa) e il Grifone carico: dopo tre partite positive c’è voglia di riconferma, soprattutto in chiave gioco. La formazione è ormai quella del consolidato 4-3-3 con Radu in porta; Biraschi, Romero (rientra dopo la squalifica), 

Continua a leggere..

Il Vescovo del Calcio Quando, nel maggio del 1984 Gianni Brera venne a Genova a presentare il suo libro ” Il mio vescovo e le animalesse” ( e io volli che a presentarlo fosse l’indimenticabile scrittrice Anna Gualdi) raccontai su “Il Buongiorno” i vari Brera. “E’ il Brera più famoso. Quello che a trent’anni già 

Continua a leggere..

La memoria mi ha sempre aiutato. A scuola, sino al liceo, mi ha evitato di studiare, mi bastava quello che apprendevo in classe durante le lezioni. Nella vita e nella professione mi è servita tante volte. E una volta mi ha pure salvato. Era il 1977. Il direttore del ” Guerin Sportivo” Italo Cucci mi 

Continua a leggere..

Perplessità e certezze Leggo sull’autorevole “Secolo XIX”, a firma Valerio Arrichiello, che il Genoa vuole a tutti i costi lo scudetto della Stella, facendosi assegnare ” ex aequo” lo scudetto 1925 vinto dal Bologna. Apprendo che Antonio Bettanini, per gli amici Tonino, ci sta lavorando da un anno e che il Genoa ha istituito un 

Continua a leggere..

Punto d’oro Genoa schierato con il 4-2-3-1 e con la sorpresa Miguel Veloso a centrocampo. In difesa si rivede Gunter, in campo dopo due mesi e mai titolare finora con Prandelli. Bessa e Rolon erano in ballottaggio, ma tra risentimenti fisici e sindrome influenzale alla fine la spunta Veloso. Il Bologna lotta per confermare la 

Continua a leggere..

LA SQUADRA Da tempo mancava una nevicata del genere su Genova, ma ciò non ha impedito al Genoa di allenarsi. In un Centro Sportivo Signorini totalmente innevato, i giocatori si sono esercitati sotto l’attenta guida di Mister Prandelli. Assenti all’allenamento Sandro ed Hiljemark (per lui stagione finita) oltre a Biraschi, regolarmente in campo invece il 

Continua a leggere..