Una sfida per confermarsi

Il Genoa proviene dalla splendida vittoria per 3-1 ottenuta a spese dell’Atalanta di Gasperini.

Ora serve una conferma contro i sardi, un risultato positivo che dia ancora più certezza all’ambiente.

Prandelli inizia con il 3-5-1-1 (5-4-1), con Rolon rispolverato dopo che si era visto brevemente con Juric: assente Kouame.

Primo tempo

1′ – ammonito Romero per una brutta entrata a gamba tesa su due giocatori. Strana manifestazione di nervosismo, sulla 3/4 di gioco del Cagliari.

5′ bella azione con tiro in conclusione di Lazovic che chiude troppo di sinistro, stringendo a pochi centimetri dalla porta del Cagliari.

Genoa che gioca in modo fluido, con passaggi dal fondo verso il centro dell’area.

13′ – Piatek imbeccato sulla sinistra tira in porta, la respinge Cragno.

Il pistolero ha tentato di piazzare il destro a giro, ma ne è uscito un tiro non troppo forte che il portiere del Cagliari ha ribattuto.

15′ – Joao Pedro deve abbandonare il campo per un risentimento dopo il primo intervento di Romero. Lo sostituisce Ionita.

20′ – Prova un destro Cigarini dal vertice sinistro dell’area di Radu: alto.

Fase di studio delle squadre, che ora rifiatano dopo un buon inizio.

26′ – Ionita spara altissimo di destro.

Momento positivo del Cagliari, che preme in avanti alla ricerca del vantaggio.

30′ – Conclusione di Pisacane di destro, alta sulla traversa.

31′ – Tiro a giro di Barella, destro di poco fuori per deviazione millimetrica di Romero.

Genoa che ha momentaneamente smarrito la fluidità di gioco che aveva proposto nei primi minuti.

Ora stiamo subendo troppo, speriamo in una reazione energica dei ragazzi.

I Grifoni riescono a produrre un paio di azioni sulla fascia sinistra, ma senza conclusioni positive.

43′ – Conclusione da fuori area, centrale, di Sandro: destro parato facilmente da Cragno.

44′ – Discesa in area a slalom di Farias, che appoggia debolmente su Radu, che blocca la palla a terra.

47′ – Tiro deviato da fuori del Cagliari, una palombella insidiosa che finisce in corner.

Sugli sviluppi di un azione conseguente, Farias tira di destro sporcando il rimbalzo e segna, con Radu fermo e sorpreso.

Cagliari 1 Genoa 0

Si chiude il primo tempo con un Genoa che ha costruito troppo poco rispetto a quanto mostrato nei primi minuti, dove gioco e facilità di attacco facevano ben sperare.

Il Cagliari dopo il primo quarto d’ora ha preso in mano la partita, tentando più volte la conclusione.

Alla fine del primo tempo il risultato è assolutamente corretto.

Secondo tempo

Si riparte con Kouame schierato in avanti al posto di Sandro.

50′ – Tiro fuori di un centimetro di destro sul palo sinistro: Bessa spiazza Cragno ma non centra la porta.

Al 53′ ancora Bessa di sinistro tira violentemente sul corpo di Cragno da distanza ravvicinata, il portiere respinge.

al 54′ è Pavoletti a mandare un destro di poco alto sulla porta difesa da Radu.

Un minuto dopo Kouame spara di destro su Cragno. Palla in corner.

Partita molto viva.

Genoa che sembra vispo, esattamente come all’inizio del primo tempo.

Per due volte la palla passa per tutta l’area del Cagliari, senza che nessuno riesca a deviarla in porta.

62′ – Farias in contropiede tira secco di destro, ma Radu para, salvando il raddoppio del Cagliari.

64′ – Tiro molto forte di Lazovic, girata di destro di poco fuori.

Al 66′ esce Romero per Favilli: Prandelli ci prova.

Al 67′ Piatek gira alto di testa sulla traversa di Cragno.

69′ – girata di Barella di destro sul palo.

Radu immobile.

Ancora Cagliari che viene avanti: dopo il cambio di Romero la difesa sta ballando troppo.

Il tridente d’attacco non riesce a costruire e dietro siamo un po’ scoperti.

75′ – palla che passa fra Favilli e Piatek senza finire in porta per la deviazione miracolosa di Ceppitelli.

77′ Prandelli cambia Hiljemark per Veloso, nel tentativo di dare un po’ di concretezza al gioco d’attacco e rifornire le punte.

80′ – ci prova ancora Lazovic da lontano, destro ribattuto dalla difesa.

82′ ammonito Piatek.

Il Genoa non sembra avere le energie per pareggiare questo match.

89′ – Tiro molto alto e impreciso di Veloso.

93′ – Favilli devia di testa un cross teso, la palla finisce fuori di poco.

Era l’ultima occasione per il Genoa, che ha giocato una partita a ridotta intensità. Dieci minuti buoni nel primo tempo, mezz’ora di gioco nel secondo tempo: troppo poco per ottenere qualche risultato oggi.

Il Cagliari è sembrato una squadra ordinata ma senza una particolare grinta.